Andrea PECCHIA.. "Indelible Tattoos And Travel", Boechout, Belgium

30 Seıember- 30 October 2016..













Wednesday 07.09.2016 Cartoon Colors
“TATUAGGI E INDELEBILI VIAGGI” 
Theater Vooruit - Boechout BELGIUM 
30 september - 30 October 2016

Tatuaggi e indelebili viaggi è un viaggio che resta indelebile sul corpo sociale. Un tatuaggio che supera i confini fisici, attraverso il viaggio, la visione, l’arte e una pulsione che porta verso la scoperta. Andrea Pecchia, come un William Blake del Tattoo, con il suo sguardo unico, originale e mutlidimensionale punta il mondo e ce lo ripropone raccontato in una continua trasformazione di senso tramite visione e di-visione. Ogni opera è divisa in una rosa dei venti a più direzioni per dare un concreto senso di orientamento in un viaggio così fantasmagorico: un biglietto della metro si trasforma in un tweet artistico, il quotidiano si manifesta in sublimazione dell’atto, in significato e simbolo, come una scala musicale su cui un gallo canta. 

Il gioco di parole e di visione rende la mostra appannaggio di chi ha il cuore per vedere. Leg-end è un cuore trafitto, è la fine delle gambe che si specchiano nel fuoco sacro della passione col riflesso della spada. In quest’ennesimo atto artistico il senso viene impresso in un “persempre” che surfa il mare estemporaneo del mezzo, come la busta sulla quale è stata scritta una lettera. E chissà che lettera? Magari proprio una di quelle che contiene pulsioni, vibrazioni e frequenze di vita che viaggiano fra passioni e sofferenze. Fra sogno e fluidità. C’è eros, inteso come antica divinità, capace di liberare forza propulsiva verso la bellezza e la conoscenza. 

E’ l’Eros il capitano coraggioso di questo viaggio. L’amore non basta più. Ci vuole una spinta fuori dagli schemi capace di farci viaggiare da un emisfero all’altro, come viaggia l’arte pura, l’arte di vivere, di scrivere e di disegnare. Si tratta di affermare possente quella volontà intuitiva che riesce ad immortalare il divenire in un attimo apparentemente indelebile. In un tratto unico, quello di Pecchia, che è un tratto di vita che si imprime in spazi onirici e reali come quello del corpo. Non si tratta di tatuare la pelle, il corpo sociale, lo spettro artistico del sé, ma anche l’epiderme e la superficie della metropoli. 

Una scalata di sensi, una scala musicale, uno scontrino di un negozio, un materiale che da oggetto del quotidiano si trasforma in oggetto del desiderio. Oggetto di attrazione. Sinestesie, valori aggiunti del senso del viaggio. Una rotta che rompe gli schemi creando un itinerario che spazia nell’ ignoto e nel trasversale attraversando tutto con semplicità e senso continuo della scoperta.
Come ogni viaggio che si rispetti il ritorno diventa il valore aggiunto. Il ritornare cambiato, fa cambiare la realtà. Forse è questo il senso di ogni viaggio sul tappeto volante dell'arte. Ovunque sia la meta.

- Giammarco Spineo

Andrea Pecchia in sintesi, non tatua il corpo, ma tatua l’anima. Quella del vivere viaggiando al di quà e al di là dell’arte. E il corpo resta solo un mezzo di trasporto, qualunque esso sia, in-finito. Un mezzo utile a respirare nel qui e ora il senso di questo viaggio e a farci risvegliare nella realtà di un sogno ...Nessun dorma!!!

Andrea PECCHIA / Facebook:
https://www.facebook.com/andrea.pecchia.92







---
(EN- Google Translate)

"Indelible TATTOOS AND TRAVEL"
Theater Vooruit - Boechout BELGIUM
30 september - 30 october 2016

Tattoos and indelible travel is a journey that remains indelibly to the social body. A tattoo that overcomes the physical borders, through travel, vision, art and a drive that leads to the discovery. Andrea Pecchia, as William Blake of the Tattoo, with its unique look, original and mutlidimensionale tip the world and we proposing it told in a continuous transformation of meaning through-vision and vision. Each work is divided into a compass rose in multiple directions to give a concrete sense of direction in a trip so phantasmagoric: a metro ticket turns into an artistic tweet, the daily manifested in sublimation of the act, in meaning and symbol as a musical scale on which a cock crows.

The words and vision of the game makes the exhibition the preserve of those who have the heart to see. Leg-end is a pierced heart, is the end of the legs, which are reflected in the sacred fire of passion with the sword reflected. In this latest action artistic sense is stamped in a "Persempre" who surfs the extemporaneous half of the sea, like the envelope on which was written a letter. And who knows that letter? Perhaps even one that contains impulses, vibrations and frequencies life traveling between passions and sufferings. Between dream and fluidity. There is eros, understood as ancient deity, able to free driving force towards beauty and knowledge.

And 'Eros the brave captain of this trip. Love is not enough. It takes a push outside the box capable of making us travel from one hemisphere to another, traveling as pure art, the art of living, to write and draw. It is to say that intuitive powerful will that manages to capture the becoming in a seemingly indelible moment. In a single stroke, to Pecchia, which is a stretch of life that is imprinted in the dream and real spaces such as that of the body. This is not to tattoo the skin, the social body, the artistic spectrum of the self, but also the epidermis and the metropolis area.

A climb of the senses, a musical scale, a receipt of a store, a material that covered the newspaper becomes the object of desire. Attraction item. Synesthesia, added values ??of the direction of travel. A route that breaks the mold by creating an itinerary that ranges in 'unknown and in the transverse through everything with simplicity and continuous sense of discovery.

Like any self-respecting the return journey becomes the added value. The back changed, is changing the reality. Perhaps this is the meaning of every trip on the carpet art wheel. Wherever the goal.

- Giammarco Spineo


Andrea Pecchia in summary, do not tattoo your body, but the soul tattoo. That of living traveling on this side and beyond art. And the body is only a means of transport, whatever it is, in-finite. A useful way to breathe in the here and now the sense of this journey and to make us awaken to the reality of a dream ... No sleep !!!

Andrea PECCHIA / Facebook:

https://www.facebook.com/andrea.pecchia.92